Accesso ai servizi

FOTOGRAFIE STORICHE COMMENTATE DI PIAZZA 5 LUGLIO 1944

Guida fotografica commentata alla scoperta di Piazza 5 luglio 1944

PRIMO '900:


1900


1900: Piazza Daperis dopo i primi riempimenti, sullo sfondo la Chiesa della Madonnina, mancano ancora tutte le case che si affacciano su Via Carrù e il Bar Cinot, edificate a partire dagli anni '30


1902


1906


Anni '10: La vecchia "piazzatta" con la festa della Madonna del Rosario


1916


1919: Matrimonio Gallizio Cesare e Maria Pierina Boffa


1920


anni '20: Cavalierato di Enrico Ascheri, grande invalido e reduce della I Guerra Mondiale


Elezioni provinciali di Giuseppe Ghio, fotografia scattata davanti a casa Abrate, a fianco il Municipio con la bellissima meridiana oggi nascosta da vari strati di tinteggiatura, fu davanti a quel portale che il 5 luglio 1944 venne fucilato Attilio Biamonti, colpevole di conservare in casa bossoli di fucile con i quali giocavano i nipoti!


La famiglia Biamonti, sulla destra il sig. Attilio, ucciso pochi anno dopo questa foto dai soldati tedeschi


Si parte per la scampagnata, al volante il Sig. Riccardo Bosio

EPOCA FASCISTA:


Adunata e piccolo corteo di camicie nere


Celebrazione fascista, sulla parete del municipio sono appese le effigi del Re e del Duce, sono presenti autorità politiche, religiose e scolaresche.


Slogan: “italia proletaria e fascista, italia di vittorio veneto e della rivoluzione, in piedi! mussolini” su Le Baladin


Slogan: “credere obbedire combattere” su casa Boffa


Slogan: "w il duce" rinvenuto durante i lavori di restauro della facciata della Chiesa di San Giovanni (fotografie 2018)


EDIFICI CHE SI AFFACCIANO SULLA PIAZZA:


Casa "Gallo-Basteris" con la sua facciata interamente dipinta, il finto bugnato e le finte architetture sono state sostituite con gli attuali stucchi durante una ristrutturazione di metà '900



Il municipio con il gongalone e l'imponente meridiana, tutto l'apparato pittorico è oggi nascosto da più strati di tinteggiature, la facciata è in attesa di restauro!


Casa Tornavacca presenta pitture e affreschi di varie epoche, in parte conservati ancora oggi, la fotografia è stata scattata perima che il fabbricato venisse sopraelevato di un piano



Casa Comino si affaccia sulla rocca, fotografia scattata prima che il fabbricato venisse ristrutturato e trasformato in appartamenti


Cavalierato Clemente Musso




1932: la demolizione del peso


Anni '30: il nuovo peso, anch'esso abbattuto durante i lavori di rifacimento della piazza avvenuti nel 2012 (fotografia Biamino)


L'antica fontana con l'annesso lavatoio prima dei lavori di rifacimento della piazza (2012)


Scorcio della piazza e della rocca, fotografia scattata da Via Alba Rosa prima che il campanile della chiesa parrocchiale venisse sopraelevato con la costruzione della cella dell'orologio nel 1961